sabato 9 novembre 2013

"ATENIESI PER UN GIORNO"... UNA BELLA ESPERIENZA!!!

Laboratorio per bambini 

S. Marco 52
30124 Venezia 
Tel. 0412967663 
Fax 0412967606
e-mail: sspsae-ve.archeologico@beniculturali.it

Disegno di Anele (11 anni)

Con la classe sono stata al Museo Archeologico di Venezia per effettuare un laboratorio dedicato agli Ateniesi intitolato: "Ateniesi Per Un Giorno".



Entrati ci ha accolti la nostra guida e ci ha spiegato molte cose sia nuove sia che sapevamo già sull'Agorà di Atene.
Una delle cose nuove è il Bauleuterion dove la Baulè (che già conoscevamo), cioè un gruppo di 500 persone, si riuniva per decidere e organizzare lo svolgimento dell'Ecclesia
Il Tholos che era il luogo dove si riunivano i Pritani e dove si teneva acceso il fuoco sacro dedicato alla dea Estia. 
La Zecca dove si coniavano le monete. 
L'Altare dei Dodici Dei: Zeus, Era, Poseidone, Demetra, Ares, Afrodite, Atena, Ermes, Efesto, Estia, dove si compivano sacrifici, si pregava o si portavano loro doni. 
I monumenti degli eroi eponimi: cioè coloro che danno il nome alle città in cui i cittadini sono divisi. 
Thoros o cippo cioè la pietra che serviva ad indicare il confine.
Via delle Panatenee cioè la strada principale che portava all'Acropoli.
Necropoli, cioè il cimitero che si trovava fuori dalla polis, e solo il legista veniva seppellito all'interno.
Dipilon era la porta che dava accesso all'Agorà.
Dopo la spiegazione abbiamo attraversato la Biblioteca Marciana per vedere la Stele di Delo scolpita nel 150 a.C. con trascritte le leggi ed il governo di Atene.
Delo è un'isola del Mar Egeo.
La Biblioteca è stata costruita nel 1454 dal Cardinale Sardone e l'architetto Sansovino
Sul muro c'erano appesi quadri dei più grandi studiosi veneziani con affianco enormi finestre che servivano ad illuminare la stanza perché era vietato accendere candele per paura di bruciare i libri e per questo si andava a studiare solo durante il giorno. 
Oltre a tantissimi libri antiche nella biblioteca c'erano i primi bellissimi, grandissimi e meravigliosi globi veneziani
Entrati in un'altra stanza c'era la Stele di Delo e la guida l'ha fatta leggere a qualcuno di noi. 
Prima di concludere l'esperienza abbiamo giocato e sperimentato come funzionava l'Ostracismo ad Atene.
La guida ci ha dato dei cocci e dei gessetti su cui si doveva votare il capo che preferivano tra Aristarcos (APIeTARKΩe) o Nicomacos (NIKΩMAKΩe)
Se si votava Aristarcos si allontanava dall'Attica per 10 anni e si aiutava la città di Delo, se invece si scriveva Nicomacos, era lui ad andarsene e non si aiutava la città di Delo che non ha aiutato gli Ateniesi durante la guerra con i Persiani
Alla fine è stato allontanato Nicomacos ed è quello che speravo!
Il gioco, l'esperienza e la riproduzione dell'ostracismo è stato tutto divertentissimo e molto bello!!!
Purtroppo l'orologio gira e arriva l'ora di andare via, ma mi rincuoro pensando che arrivati a scuola si pranza!!!

MORE INFO